“Double Head”

Crash_Bandicoot jpg

Double Head è un personaggio delle fiabe Anglosassoni (ma anche Giapponesi)  ripreso nella saga del famosissimo video-gioco “Crash Bandicoot” . E’ un  gigante dotato di due teste uguali, forzuto, minaccioso e che pare invincibile.
In qualche modo è l’opposto di Bertoldo, maschera buffa delle fiabe ambientate nel Padano Lombardo .
Tanto Bertoldo è astuto, spregiudicato, inaffidabile e fantasioso, tanto “Double Head” è ottuso, prevedibile e ripetitivo.
Bertoldo inventa  modi per farla franca e ricavarne vantaggi e Double Head risponde ad un  istinto primordiale, ragiona poco e ripete sempre le stesse strategie.
E’ un gigante dai piedi d’argilla, come  viene detto idiomaticamente.
La migliore traduzione in italiano che lo possa rappresentare  è: Due Capocce.
Scrivo questa cosa mentre il segno del Toro si avvia a compiere il suo ciclo e sta per fare il proprio ingresso nella suddivisione astrologica il segno dei gemelli.
La caparbietà, la testardaggine ed il coraggio del Toro  lascia spazio alla doppiezza, all’ambiguità ed alla completezza: il Gemelli è segno che comprende la seconda metà della mela di ognuno di noi.
E guarda un po’, questo succede proprio mentre, o così pare, due leader diversi si apprestano a “dare il la” al  nuovo governo Italiano definito con molta approssimazione  “il governo del cambiamento”, naturalmente positivo per tutti.
Sia chiaro che non credo nell’astrologia e nell’influenza degli astri nella nostra vita. La cosa mi lascia del tutto indifferente ed il mio modo di rapportarmi all’ignoto non passa attraverso la lettura dei fondi del caffè o delle rigaglie di pollo gettate su un panno bianco. I Tarocchi non mi hanno mai affascinato e se mi trovo un  problema da risolvere, senza avere la possibilità di verifica della risposta stessa, allora può rimanere un  problema irrisolto: non mi spaventa l’idea di non sapere tutto.
Ma  stamattina, lunedì 14 maggio 2018, mi domando lievemente una cosa: avere due capocce al comando è meglio di una?
Secondo la pubblicità di  famoso gelato confezionato italiano si direbbe di sì (Tù is megl’ che uan ) e anche secondo un   notissimo motto che recita  “quattro occhi vedono meglio di due”.
Tanti occhi, tante bocche, tante mani, tanti cervelli invece rischiano di essere una Babele.
Ma  due capocce ragionano meglio di una?
Insomma se il QI di Capoccia 1 è uguale a n e se anche  il QI di Capoccia 2 fosse  uguale a n,  il QI finale è uguale a 2n?
Secondo la favolomachia Anglosassone e Crash Bandicoot  no.
Secondo molti italiani si.
 Per me senza opportuna verifica il problema rimane irrisolto.

Lambertus.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...