CAPORALATO: LANDINI, ‘COLLOCAMENTO PUBBLICO PER NON FAR CHINARE TESTA A MAFIE’


      Roma, 16 ott. (Adnkronos) – La questione dell’incrocio della domanda e dell’offerta di lavoro in agricoltura pone il tema che bisogna “ritornare alla costruzione di un collocamento pubblico, non dobbiamo avere paura delle parole”. A sottolinearlo è il leader della Cgil Maurizio Landini alla presentazione del V Rapporto su agromafie e caporalato di Flai Cgil. Per fare questo, prosegue Landini “bisogna fare gli investimenti necessari mettendo i soggetti preposti nelle condizioni di avere tutti gli strumenti possibili”. “Se vogliamo dare risposte e combattere le mafie uno degli elementi di fondo è ricostruire una credibilità delle istituzioni pubbliche con il funzionamento pubblico. Per far vivere alle persone che esiste un diritto al lavoro, – conclude – il primo diritto è far accedere al lavoro senza dover chinare la testa ai caporali”.

(fonte foto: wikimedia.org)
Categorie:Difesa, Diritti, Sociale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: