A Tokyo L’Italia riparte dedicato alle aziende italiane in Giappone


Milano, 17 set. (AWE/LaPresse) – Si è svolto a Tokyo l’evento ‘L’Italia riparte’, ospitato il 16 settembre dall’ambasciatore Giorgio Starace e dedicato alle aziende italiane presenti in Giappone. All’iniziativa hanno preso parte i rappresentanti della comunità d’affari italiana e qualificati esponenti delle Istituzioni e delle aziende giapponesi. E’ inoltre intervenuto da Roma, con un video-messaggio molto apprezzato, il sottosegretario agli Affari esteri Manlio Di Stefano.

Il sottosegretario ha illustrato strumenti e misure di sostegno alle aziende previsti dalla Farnesina con l’innovativo ‘Patto per l’Export’, confermando l’importanza del rapporto italo-giapponese nel contesto della strategia di rilancio dell’export italiano nel mondo e soffermandosi sul partenariato economico-commerciale bilaterale alla luce dell’entrata in vigore dell’Economic Partnership Agreement (EPA) tra Unione Europea e Giappone. “Nel contesto di ripresa dell’economia italiana e di rafforzamento degli strumenti per far crescere il nostro interscambio commerciale con l’estero – ha dichiarato il sottosegretario Di Stefano -. Il Giappone è un partner strategico e irrinunciabile. Oltre a rappresentare un Paese amico con cui condividiamo valori e un’agenda di respiro globale, il Giappone è espressione di un mercato dalle straordinarie potenzialità da sempre recettivo all’offerta del Made in Italy”.

Fonte foto:ildenaro.it)
Categorie:Sociale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: