Pd: Gori a Zingaretti, le mie obiezioni erano costruttive


(AGI) – Roma, 8 lug. – “Non sono permaloso ma stupito dal
segretario del Pd. Le mie obiezioni erano solo costruttive,
l’unita’ del partito non puo’ diventare un feticcio che
sequestra il dibattito interno e non puo’ essere il fine della
politica”. Il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, torna a
criticare il segretario del Pd in un colloquio con Il Foglio:
“Io non mi fermo. Non rimarro’ zitto”. Sul segretario del Pd
che l’ha definito “picconatore” Gori dice solo: “Non sono
permaloso, ma me ne sono stupito” perche’ “dal segretario di un
partito che si chiama democratico ci si potrebbe aspettare piu’
tolleranza verso obiezioni, soprattutto se quelle obiezioni
sono costruttive”.

giorgiogori_serio_fg

Categorie:Politica, Sociale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: