LAZIO. CORRADO: IPOTESI INCONFERIBILITÀ PER PRESIDENTI DESIGNATI AZIENDE PUBBLICHE


(DIRE) Roma, 9 giu. – “In tema di nomine e designazioni ancora una volta il Presidente Zingaretti non ci stupisce e, sulle designazioni dei presidenti delle Aziende pubbliche di servizi alla persona, come accaduto per diverse nomine effettuate in questi sette anni, si profilano diverse ipotesi di inconferibilità.
Il decreto legislativo 39/2013 prevede infatti l’inconferibilità di incarichi di vertice e di amministratore di ente pubblico per coloro che nei due anni precedenti abbiano ricoperto cariche in enti di diritto privato o enti finanziati
dall’aamministrazione o dall’ente pubblico che conferisce l’incarico ovvero per coloro che abbiano svolto in proprio attività professionali, se queste sono regolate, finanziate o comunque retribuite dall’amministrazione o ente che conferisce l’incarico”.
Cosi’ Valentina Corrado a margine della Commissione Affari Istituzionali che si e’ riunita oggi per esprimere parere sulla designazione dei presidenti di Isma, Asilo Savoia, Iraim e Irasp.

“In particolare- ha sottolineato la consigliera del Movimento 5 Stelle- per quanto riguarda le nomine di Giovanni Altrudo alla presidenza dell’IRAIM e di Enrico Gasbarra a quella dell’ISMA sono evidenti le ipotesi di inconferibilità che nel caso del primo designato si ripetono nuovamente rispetto alla prima nomina del 2015 quando venne nominato Presidente dell’ex Ipab Irai, nonostante avesse ricoperto nei due anni antecedenti la carica di Direttore generale dell’Associazione Banco Alimentare del Lazio Onlus che dalla Regione Lazio aveva ricevuto finanziamenti.
All’epoca formalizzai le eccezioni attraverso un’interrogazione visto che la vecchia normativa regionale non prevedeva il passaggio dei decreti nella commissione consiliare.
Stesse considerazioni in merito all’ipotesi di inconferibilità valgono per la designazione di Enrico Gasbarra al quale dal giugno 2019 è stata affidata la carica di Presidente dell’ormai ex Ipab Santa Maria in Aquiro ISMA, condizione che si aggiunge all’evidente connotazione politica che lo ha visto consigliere regionale, consigliere comunale, presidente del I Municipio di Roma, vicesindaco di Roma e presidente della ex Provincia, per il Partito Democratico.
In tutto questo si inserisce anche la mancata pubblicazione sul sito dell’ente delle dichiarazioni di  incompatibilità  e inconferibilità dei designati che costituiscono, sempre ai sensi della normativa vigente, condizione per l’acquisizione dell’efficacia degli incarichi.
Come se non bastasse, solo nella serata di ieri, ai membri della
Commissione è giunta una designazione aggiuntiva a quelle già previste all’ordine del giorno della seduta di stamattina, tentando di privare di fatto i commissari di un esame approfondito della stessa. Procedura discutibile se si tiene
conto che, in base alla normativa regionale, la commissione deve procedere all’espressione del parere entro 15 giorni dalla trasmissione degli atti.
L’accoglimento della mia richiesta di convocare una nuova commissione a inizio della prossima settimana ci dara’ modo di esaminare l’ulteriore designazione giunta in fretta e furia.
La riforma delle Ipab e la loro trasformazione in Asp era attesa da quasi 20 anni e grazie all’approvazione di una nostra legge si e’ resa possibile.
L’attuazione di quella legge sta comportando una razionalizzazione nel panorama degli enti regionali e l’utilizzo degli stessi come soggetti erogatori di servizi socio assistenziali a supporto della regione e dei comuni.
Le nuove Asp non devono seguire le storture e la malsana storia delle ex Ipab troppo a lungo utilizzate come luoghi di ripiego per gli ex politici di turno”, conclude Corrado.

Categorie:economia, Lavoro, Politica, Sociale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: