UE. CONSIGLIO REGIONALE LAZIO RESPINGE MOZIONE ITALIA VIVA SU USO MES BOCCIATO TESTO SU IMPEGNO A ZINGARETTI A DARE OK PRIMA DI PARLAMENTO


(DIRE) Roma, 27 mag. – No all’uso del Mes (anche senza condizionalita’) in Italia e quindi anche nel Lazio.
Il Consiglio regionale ha bocciato una mozione firmata dai due esponenti di Italia Viva nella maggioranza, Marietta Tidei ed Enrico Cavallari, sull’utilizzo del Meccanismo Europeo di Stabilità “nel territorio della Regione Lazio”.
Il testo impegnava “il presidente e la giunta regionale ad assumere, prima del pronunciamento del Parlamento, una posizione favorevole sull’opportunità che l’Italia acceda alle risorse del MES, se verrà confermata l’erogazione senza alcuna condizionalità” e “in caso poi di effettiva disponibilita’ delle risorse, a
discutere in Consiglio, nel rispetto delle prerogative di quest’ultimo, le azioni da intraprendere in materia di
programmazione di edilizia sanitaria e pianificazione dell’incremento della pianta organica per tutti i profili professionalita’ della sanita’”.
La votazione e’ finita in parità (18 consiglieri favorevoli e 18 contrari), visto che il M5S si è espresso per il ‘no’ insieme al centrodestra, e pertanto la mozione e’ stata bocciata. Per arrivare al verdetto è stata necessaria la ripetizione della votazione, il che ha fatto scaturire le reazioni veementi del centrodestra cui ha replicato in maniera altrettanto  determinata il presidente di turno dell’Aula, Devid Porrello: “Ho fatto ripetere il conteggio perche’ la prima votazione era finita in parita’, un caso che si verifica pochissime volte, ma da qui non era facile definire la situazione a prima vista e per questo mi ha aiutato il consigliere segretario.
La presidenza non è mai faziosa, da’ il responso di una votazione ma ha l’onere di
verificarlo”.
Battibecco anche con Enrico Cavallari, secondo il quale “siccome non è uscito nessuno dall’Aula, né qualcuno è entrato
tra una votazione e l’altra, non ci sono stati astenuti e sono di più i favorevoli presenti, non so come si puo’ dire che questo voto sia stato in parita’.
Secondo me, qualcuno e’ stato dimenticato”.
Secca la replica di Michela Di Biase, esponente Pd e consigliere segretario d’Aula: “Per fortuna sappiamo contare”.

Categorie:economia, Politica, Sociale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: