Vacanze: ‘call’ per attirare italiani, riparte turismo Toscana


(AGI) – Firenze, 15 mag. – Si scrive ‘call’, si pronuncia chiamata per un’offerta turistica di rilancio, direttamente dagli operatori, della destinazione Toscana sul mercato
italiano. L’iniziativa, unica in Italia, la cui partenza e’ stata presentata oggi, e’ stata ideata dalla Regione Toscana,
attraverso Toscana Promozione e Fondazione Sistema Toscana, per
sostenere il rilancio delle destinazioni regionali nel periodo post Covid-19.

In sintesi, una parte degli operatori turistici toscani (agenzie di viaggio, tour operator,
guide turistiche ambientali o alpine, terme, stabilimenti balneari, ristoranti di Vetrina Toscana e strutture ricettive),
potranno proporre le proprie offerte promozionali e commerciali per il 2020 iscrivendosi al sito make.visittuscany.com o
inviando un’email a offerte@visittuscany.com.
“Sara’ un anno difficile per il turismo – ha detto, durante un conferenza stampa online, l’assessore al turismo della Regione Toscana, Stefano Ciuoffo – e dobbiamo quindi puntare
fortemente sull’estate, per questo stiamo lavorando per farci trovare pronti appena potra’ partire la stagione estiva.
Offriamo una vetrina a tutti gli operatori del turismo toscano permettendo loro di essere presenti sul portale ufficiale della
Regione che sara’ poi fortemente pubblicizzato con una c che stiamo predisponendo. Offriamo anche quindi una via per non essere obbligati a passare dalle grandi OTA delle prenotazioni turistiche online – ha concluso Ciuoffo –
che con le loro percentuali sulle transazioni riducono
fortemente i margini delle strutture ricettive”.

La strategia promozionale della
Toscana e’, al momento, indirizzata in particolare alla cosiddetta generazione Z e ai millennials, target disposto a ricominciare per primo a viaggiare. La campagna poi sibestendera’ anche a famiglie e 60enni.
L’attuale tendenza indica una propensione alle lunghe permanenze, ma anche il desiderio di brevi stacchi in luoghi
non affollati, con la possibilita’ di prenotare soggiorni, pacchetti o esperienze come degustazioni, escursioni, terme e
benessere.
“Sappiamo bene quanto sia difficile in queste ore parlare di vacanze. E quanto sia ancora piu’ complicato promuovere
l’offerta turistica – ha spiegato Paolo Chiappini, direttore di Fondazione Sistema Toscana – ma i rischi della rinuncia sono
ancora maggiori.

E’ questo il senso dell’iniziativa, che non ha precedenti, ispirata al coraggio e alla tenacia dei nostri operatori turistici, aperta a tutte le offerte di una vacanza sicura, vicina, conveniente, rinviata troppe volte”. Una proposta pensata per i toscani e gli italiani, in un momento particolarmente complesso. “Siamo consapevoli che la stagione 2020 sara’ diversa da tutte quelle che abbiamo promosso sino ad ora – ha dichiarato Francesco Palumbo, direttore di Toscana Promozione Turistica – le nostre proposte in questa fase difficile non possono essere intese solo come normale
promozione territoriale, ma devono trasmettere la sicurezza di un luogo dell’anima, dove potersi rigenerare in un momento difficile e in grado di rispondere a bisogni profondi dei nostri connazionali. E la Toscana – ha concluso Palumbo – e’
una regione che tradizionalmente si sa prendere cura dei propri ospiti”. (AGI)

Categorie:ambiente, cultura, economia, Lavoro, Sociale, Turismo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: