Il via alla nuova modalità della Procura circa l’audizione protetta per presunto abuso su minore


Il processo penale vede l’applicazione, alla luce di una legge fresca, di una nuova metodologia nel campo dei processi minorili penali, difatti per la prima volta in Italia è stata effettuata un’audizione protetta utilizzando una piattaforma digitale come Skype.
A dare il via a questa nuova criteriologia è stata la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Tivoli, nelle vesti de il Pubblico Ministero Armanini Arianna e del suo esperto psicologo, dr. ssa Alessia Micoli, per procedere all’assunzione delle informazioni circa il fatto reato che coinvolgeva una minorenne.
Dopo aver nominato in qualità di consulente tecnico del P. M., la dr. ssa Micoli Alessia, Psicologa Giuridica e Psicopatologa Forense per la delicatezza del caso sono stati attivati i Carabinieri di ben due Stazioni, ed i Servizi Sociali.
Le operazioni sono state condotte dalla dr. ssa Micoli, che svolge audizioni protette dal 2005 per le varie Procure di Milano, Firenze, Roma, Tivoli, Velletri e Latina; la dottoressa ha coordinato l’intervento della Polizia Giudiziaria ed è riuscita a procedere nell’ascolto di una minore che, a causa della denuncia effettuata, risiedeva presso una Casa Famiglia; l’intervista è stata espletata con la piattaforma online che ha rispettato i tempi attentivi della presunta vittima.
Grazie a questa modalità la minore si è tranquillizzata, sentendosi a proprio agio perché si trovava in un luogo che conosceva, ed è riuscita a riferire nei particolari il presunto abuso patito.
L’idea avuta dal P. M. dr. ssa Armanini e dall’esperto dr. ssa Micoli è una grande innovazione in maniera di tutela del minore, in quanto tutte si possono prevenire le forme che vengono applicate per fare in modo che la presunta vittima non impatti in quella che è la traumatizzazione secondaria, ovvero l’incontro con il presunto abusatore, tempi di attesa lunghi, contatto con un luogo ostico per un minore quale il Tribunale.
Si auspica che questa nuova modalità, nell’interesse del minore coinvolto in un procedimento penale, venga seguita dalle varie Procure di Italia.

Categorie:Sociale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: