La giornata regionale del lavoro e della cura del Creato alla Mancoop

Domenica 30 settembre è stata una giornata importantissima nel Lazio per il Lavoro; a Santi Cosma e Damiano presso la Mancoop, si sono riunite le maestranze dell’azienda e tanti cittadini per celebrare la giornata indetta dalla Conferenza Episcopale Italiana per cura del creato, promuovendo una intensa riflessione sulla costruzione di cammini virtuosi per generare il lavoro.
L’iniziativa è stata organizzata dalla Commissione regionale per la pastorale sociale e del lavoro, guidata dal direttore Caludio Gessi, che ha coordinato i lavori.
Il luogo ospitante aveva una importanza simbolica forte, perchè rappresenta la storia di 150 lavoratrici e lavoratori che stanno rigenerando un opificio abbandonato da una multinazionale, nella quale lavoravano. Hanno rinunciato alla cassa integrazione in deroga pur di sviluppare un nuovo progetto professionale collettivo.
In questo luogo e con questi operai la Chiesa e le Istituzioni si sono incontrate per rilanciare il progetto della nuovo Mancop, dando riferimenti a nuove forme di lavoro autorganizzato.
La prima relazione è stata dell’Assessore regionale al Lavoro Claudio Di Bernardino, che ha espresso le linee politiche della Regione Lazio sul lavoro, dopo una analisi sulla fase storica, e ha rilanciato sulle azioni amministrative contro il lavoro senza diritti e per un lavoro di qualità.
Il Presidente della commissione consiliare per le politiche del lavoro Marta Eleonora ha sottolineato la vicinanza sua alla storia del progetto Mancop, rinnovando l’attenzione.
Don Simone Di Vito ha donato un crocifisso di ferro come espressione della traversata del deserto compiuta da quei lavoratori.
Nicola Tavoletta, portavoce provinciale del Forum del Terzo Settore, ha prima lanciato una alleanza sulla progettazione sociale alla Mancoop per una rete territoriale virtuosa, ha poi continuato parlando del ruolo del Terzo Settore nel lavoro e nell’economia. Ha espresso il concetto di anticipare le fattispecie giuridiche nei luoghi delle periferie e delle frontiere sociali.
L’animatore del Progetto Policoro Salvatore Fega ha riportato le funzioni di questo progetto della CEI che accompagna con la formazione e l’informazione l’iniziativa professionale dei giovani.
Claudio Gessi ha sintetizzato i lavori riprendendo i vari discorsi dopo un saluto del Segretario provinciale della CGIL Quirino Briganti e del Vice Sindaco di Castelforte Graziella Antonietta Russo.
I lavori sono stati seguiti dal Vescovo della Diocesi di Gaeta, Mons. Luigi Vari, che ha cuore tale esperienza sociale e ha celebrato una messa con tutti i partecipanti.
giornata regionale del lavoro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...