Viandanti Sociali: Sacramento – Borgo San Donato – Lago di Caprolace, Sabaudia

Avete voglia di camminare tra natura, mare, piantagioni, laghi, canali o fazende? Vi consigliamo un territorio selvaggio: Camargue, Savana Africana, Amazzonia oppure il Sdundarban indiano? No, nel Lazio puoi tuffarti nel mare del tratto di costa ad ovest di Sabaudia: Sacramento.
La duna vestita dalla macchia mediterranea fronteggia il Mar Tirreno, illuminato dal sole ed imperlato dalle Isole Ponza, Palmarola e Zannone. Ad est il mastodontico promontorio del Circeo. Dietro la duna quaternaria il lago di Caprolace, vivace campo per volatili lagunari. I pesci al tramonto, sia nel lago, che in mare, saltano dall’acqua; gli uccelli li seguono, i serra li predano, gli uomini e le donne li gustano.
Provate a parcheggiare a bordo lago nell’azienda agricola del Frasca. Uno spaccio vi offre verdure, frutta e latticini del territorio, ma potete, con occhio attento, osservare cinghiali, daini e nutrie. Le arnie sono disseminate lungo i canali, così come le aziende florovivaistiche salendo verso Borgo San Donato, altro centro pontino del periodo di Fondazione del ventennio fascista. Per mangiare potete approfittare dal Frasca, ma anche nei chioschi della Litoranea, dove prendere anche lettini ed ombrelloni. Su queste dune Alberto Sordi picchio’ senza tregua una irrequita Monica Vitti fino a farsi amare. Nei terreni dietro al lago, verso il Borgo dai ravanelli alle orticole, preziosa produzione della natura e dello straordinario lavoro della alleanza tra Italiani ed Indiani.
L’estate nel Borgo c’è un mercatino di Campagna Amica, ma anche tanti spacci aziendali. Ad Est del Lago di Caprolace, c’è la Bufalara, zona di Latina con grandi allevamenti di bufale e la famosa Strada Interrotta, prima della foce di Rio Martino e del Lago Monaci. Da queste parti a Borgo Grappa l’azienda biodinamica AgriLatina. Ad Ovest il Lago di Paola, il più grande specchio d’acqua della zona, dove si allenano gli olimpionici della canoa. È tutto questo anche Parco del Circeo. Al tramonto saltano i pesci, gracchiano le rane, passeggiano gli istrici, vagano gli ungulati, ma voi siate pronti sulla spiaggia a gustarvi un panino con basilico e mozzarella di bufala e un bicchiere di extra dry dei vitigni di Borgo Vodice, sempre dopo un bagno lungo quanto un raggio di sole. Se avete l’occhio del cacciatore, poi, non vi mancherà di incontrare una specie da predare: la donna in costume. Attenti ai guardia caccia della Forestale, ma anche ai mariti.

Esploratore dei Sogni


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...