Intervista a Nicola Tavoletta: convochiamo le persone per generare energie

Con piacere ho incontrato un vecchio amico, Nicola Tavoletta, tra i più presenti su Lazio Sociale, per aprire la rubrica l’intervista del mese, nuovo spazio del nostro blog.
Tavoletta, Presidente regionale di Acli Terra Lazio, Portavoce del Forum del Terzo Settore della provincia di Latina e Direttore rfsa delle Acli provinciali di Latina.
Lo intervisteremo su tanti temi, cercando di instaurare un rapporto pubblico più personale con i protagonisti del sociale nel Lazio

TI POSSO CHIAMARE PRESIDENTE O PORTAVOCE?

Mi piacciono tantissimo le funzioni quando sono esercitate e lavorate, ma mi piace ancor di più il mio nome, è un riconoscimento di identità, personalità.

NICOLA, CI CONOSCIAMO DA ANNI, ABBIAMO IDEE DIVERSE, MA È SEMPRE STATO DIVERTENTE DISCUTERE CON TE.

Grazie, bel riconoscimento, sicuramente la prossima domanda è impertinente. Tommaso Moro e il buon umore sono facili riferimenti.
Da bambino ascoltavo le storie del Ventennio fascista e quelle della rivoluzione cubana, in maturità i confronti con il pensiero della cultura cristiana e democristiana. Le contaminazioni portano allegria e soprattutto tra persone diverse escono le cose migliori.

LA PROVINCIA DI LATINA VIVE UN MOMENTO DIFFICILE?

La nostra provincia è nelle condizioni di germogliare, dipende da noi. La delocalizzazione ha portato smarrimento sociale. Ora c’è da compiere un’azione di sviluppo ambientale. La politica ha tale compito, le Istituzioni una grande responsabilità.
L’elezione di Carlo Medici a Presidente della provincia potrebbe costituire un nuovo laboratorio nazionale dei moderati, può essere un germoglio.
Le tre Diocesi del territorio sono tre pilastri per arginare le fragilità sociali.
Iniziamo a cucire dalla tela che abbiamo.
Convochiamo le persone per generare energie.

I TAVOLI PUBBLICI D’INCONTRO DEL FORUM DEL TERZO SETTORE FUNZIONANO?

Il 5 giugno avremo a Gaeta, presso la Fondazione Caboto, il sesto appuntamento itinerante. Ovunque siamo andati abbiamo trovato sempre grande partecipazione. Abbiamo portato tra i cittadini l’Inps, dimostrando che la burocrazia ha i suoi limiti, ma è strumento dello stato sociale. Con il Forum stiamo facendo da cerniera sociale.
Nei tavoli abbiamo coinvolto l’Università, la Camera di Commercio, le Amministrazioni comunali e le Diocesi, in un confronto aperto con le comunità.

LE ACLI PROVINCIALI DI LATINA?

Sono stati e continuano ad essere anni di rinnovamento, faticosa rigenerazione. Fedeli ai lavoratori, fedeli alla Chiesa, fedeli alla democrazia e soprattutto fedeli al futuro

NELLE PROSSIME SETTIMANE VIAGGERAI PER L’EUROPA PER PARLARE DI WELFARE ED INTEGRAZIONE SOCIALE.

Un grande progetto fatto in rete con tante organizzazioni; faremo incontri e ci confronteremo in Eire, Germania e Spagna. Una opportunità importante che ci fa riflettere su una idea: l’Europa è nostra. Chi dimentica la pace che viviamo dagli anni quaranta dimentica di avere un futuro e questo futuro di pace si chiama appunto Europa. Lamentarsi di Bruxelles non serve, invece il nostro compito è essere trainanti.
Nei mesi scorsi ho partecipato a dibattiti pubblici in iniziative del PD, dell’UGL e di organizzazioni cattoliche, una unica sintesi: la valorizzazione del principio di sussidiarieta’.
L’Europa sociale e lo sviluppo si fa con le comunità. Il nostro compito è quello di riconoscere la persona, nodo di relazioni sociali, e non l’individuo, così si ricostruisce lo spirito comunitario, quindi una autentica sussidiarieta’. Proprio durante il IV Tavolo d’incontro del FTS il Vescovo di Latina Mons Crociata ha fatto una riflessione profonda su questo tema. È da rileggere.
Partiamo dalle piccole comunità, dalla identità, per un comune destino europeo.

C’È UN MESSAGGIO CHE PIÙ DI ALTRI VORRESTI PROMUOVERE?

SI, per l’armonia sociale è indispensabile la mediazione che viene svolta dai corpi intermedi, strumenti preziosi di democrazia.
Chi rappresenta la teoria di uno vale uno, esprime la solitudine dell’individualismo.
L’individualismo genera inevitabilmente disuguaglianze.

NICOLA, ANDIAMO SUL PERSONALE, STAI LEGGENDO QUALCHE LIBRO?

Lettere a Francesca, le lettere di Enzo Tortora alla compagna dal carcere, ingiusto.

TI DIVERTI NELLE TRASMISSIONI RADIOFONICHE DI RADIO IMPEGNO E RADIO CITTÀ FUTURA

Grazie ad Alessandra Bonifazi, una divertentissima esperienza da nottambuli. Sembra che la mia voce sia adatta per le vie radiofoniche. Un giorno…
In una prossima puntata vorrei raccontare i messaggi scritti dai ragazzi dello sportello psicopedagogico di Latina. Grazie alle pedagogiste e alle psicologhe che coltivano il futuro nelle scuole.

ABBIAMO INIZIATO CON TE LA RUBRICA LA INTERVISTA DEL MESE, UNA DEDICA

Intanto è il mese di maggio, e come mi ricorda ogni anno la nostra responsabile dell’ufficio Giuridico Maria Cristina Di Pofi, è il mese Mariano e questo pensiero lo rivolgo al nostro Presidente provinciale di Acli Terra Agostino Mastrogiacomo ora in riabilitazione.
È il mese di Carducci e Manzoni, quindi mi ricorda la conclusione dell’anno scolastico, a mia figlia certamente.
È il mese della festa della mamma: a mia nonna.
È il mese della festa dei lavoratori: a tutte le persone impegnate nel sociale.
È il mese dedicato alla dea della terra…ci penso io.

Carla Felicia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...