Le Acli e le Amministrazioni Comunali: politiche per la festa della mamma

Le Acli provinciali di Latina in occasione della domenica dedicata alla Festa della Mamma esprimono una analisi sociale e una riflessione politica sulla genitorialità e sull’attenzione delle amministrazioni locali rispetto alle madri che lavorano e alle famiglie.

Per sabato mattina il Presidente provinciale Maurizio Scarsella ha convocato la commissione welfare delle Acli provinciali proprio per presentare le proposte che la stessa organizzazione presenterà alle giunte dei comuni pontini per dare soluzioni alle famiglie.

“Intanto le Acli – dichiara Scarsella – partono dal documento presentato dal Forum 015 alla politica durante le elezioni comunali del 2016 per le misure a sostegno delle famiglie, così come è stato confermato dal recente seminario sulle imprese familiari, svolto a marzo. Inoltre propongono nuove soluzioni”.

A relazionare nell’incontro di sabato il Direttore provinciale delle Acli Nicola Tavoletta che confermerà tre misure che sono state proposte alle amministrazioni comunali.

“Nell’ambito del welfare aziendale le Acli – afferma Nicola Tavoletta – potremmo rimodulare le ludoteche aziendali in strutture comunali organizzate con le attività commerciali e produttive di un’area del territorio, favorendo le lavoratrici”.

Nicola Tavoletta ribadisce un’altra soluzione già adottata a costo zero in tanti comuni italiani: i piani urbanistici dei tempi.

Terza attenzione alle famiglie riguarda l’urbanistica per gli alloggi: “Bisogna sbloccare le aree per l’edilizia agevolata e sbloccare le autorizzazioni edilizie – continua il Direttore Provinciale delle Acli Tavoletta – A Latina, in particolare, siamo in ritardo su queste tematiche e le famiglie soffrono, nonostante sia la provincia con il maggior incremento demografico dopo Roma.

La classifica sulla qualità della vita del Sole24Ore è in retrocessione nell’ultimo anno, proprio a causa dei servizi utili per le famiglie”.

Nicola Tavoletta, poi, segnala una interpretazione non favorevole per le famiglie e il sociale, cioè che oggi aree e servizi pubblici siano assegnate per offerta economica e non per proposta sociale, come il Parco San Marco a Latina, quando contemporaneamente vengono presi come riferimento i patti di collaborazione.

La festa della Mamma è la festa della famiglia, le amministrazioni comunali possono fare tanto per favorire la genitorialità e le Acli si propongono alleati leali e costruttive.

nicola


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...