PLOGGING : tutti di corsa per la natura

Insieme a MiAttivo e FareRete Innovazione BeneComune   onlus lungo gli itinerari del Passaporto di Roma.

ARRIVA DALLA SVEZIA, UNA NUOVA TENDENZA DEL FITNESS, è semplice: si corre in città, in un parco o lungo un sentiero di campagna; portandosi da casa un contenitore adatto, una busta di plastica portarifiuti, uno zaino, un marsupio o altro ancora, a scelta; non dimenticandosi di indossare un paio di guanti protettivi.

PERCHE’ I GUANTI PROTETTIVI? Si corre (jogging) ma quando capita di avvistare cartacce, bottiglie, lattine o altri oggetti abbandonati, ci si ferma a raccoglierli (“plocka upp”, ovvero raccogliere in svedese), magari eseguendo un piegamento come fitness comanda.
In poco tempo, il nostro contenitore aumenterà di volume e di peso, complicando la regolarità della corsa. In questo modo ai benefici della corsa si sommano quelli degli squat e di un moderato sollevamento pesi. Uno sport completo e aerobico per mantenere il proprio fisico in forma e dare una mano allʼambiente.

IL PLOGGING in Svezia è diventato una disciplina strutturata nel 2016, con una propria pagina facebook di riferimento (www.facebook.com/plogga/) e alla fine dello scorso anno ha cominciato a diffondersi anche in altri Paesi, a cominciare dalla Germania, fino ad arrivare negli Stati Uniti. Un ruolo importante è giocato dai social network che hanno contribuito a rendere virale questa lodevole attività. L’idea però è ancora più vecchia: già nel 2014 negli Stati Uniti, per la precisione a Louisville nel Kentucky, sono state organizzate le “trash run”, basate proprio sull’esperienza che a tutti i corridori per diletto è capitata almeno qualche volta: correre e, ad un certo punto, fermarsi a raccogliere lattine o cartacce abbandonate a terra ai margini del proprio percorso.

CONSIDERANDO LE CONDIZIONI DI DEGRADO in cui versa il nostro paese, è facile immaginare che anche in Italia ai PLOGGER non mancherà il lavoro.
Con questo entusiasmo l’Associazione MiAttivo (www.miattivo.org) insieme a FareRete Innovazione Bene Comune (https://www.fareretebenecomune.it/online/) nei prossimi mesi cercherà di riempire di cittadini attivi gli itinerari di Passaporto di Roma, per migliorare la qualità della vita di chi vive Roma da cittadino e da turista e per fare tutti insieme più bella la nostra città.

UN DURO LAVORO, capace di allenare tutta la muscolatura. Insomma, sembra proprio la quadratura del cerchio, che fa lavorare il fisico, fa bruciare calorie e ci regala un mondo (o almeno un quartiere) più pulito. Di certo è lo sport perfetto per chi vuole tenersi in forma e insieme salvare il mondo dalla spazzatura.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...