Allarme Sep: ore di fila sotto il sole per il conferimento

Altra giornata di passione quella di oggi, giovedì 13 luglio, per i residenti nel quartiere Mazzocchio (Pontinia) ma soprattutto per i lavoratori delle varie aziende che si occupano di nettezza urbana nei comuni della provincia. Questi nella tarda mattinata di oggi sono stati costretti a lunghe file, sotto il sole, per poter eseguire il conferimento dell’organico nell’impianto Sep. File che vengono effettuate su una strada pubblica, con camion non ermetici che quindi perdono, inevitabilmente, parte del materiale trasportato che rimane a terra e spesso finisce a bordo carreggiata infiltrandosi nei terreni.

“Non è la prima volta che accade – ci racconta un autista che preferisce rimanere anonimo – lo spazio di conferimento è piccolo, c’entra un camion alla volta, e di stoccaggio nemmeno se ne parla. In pratica siamo costretti ad aspettare che ogni operatore termini la propria procedura e se non si è i primi della fila la situazione non è certo delle migliori. Si sversa praticamente a terra e il fango arriva quasi alle ginocchia, possiamo scendere solo con gli stivaloni. Devo essere sincero, io prima scaricavo in un altro impianto, una cosa così non m’è mai capitata”.

A montare una nuova protesta sono anche i residenti della zona: “Anche oggi aprire le finestre è impossibile. Ci saranno 15 camion in fila, tutti contenenti tonnellate di rifiuti organici lasciati per più di un’ora sotto il sole. Non sono certo camion ermetici, insomma la puzza è indicibile”.

Continuano quindi i disagi in quel di Mazzocchio, con l’azienda che con fatica sembra riuscire a rispettare gli ordini della Regione Lazio che, solo pochi giorni fa, ha aumentato di 50 tonnellate al giorno il conferimento nell’impianto che appare però sottodimensionato e con limitate capacità tecniche. Una scelta, quella della Regione, che fa seguito al divieto di conferimento dell’organico in Rida Ambiente e che non è apparsa lungimirante con l’atmosfera, in quel di Pontinia, che si fa sempre più incandescente e non solo per le temperature.

 

Luce de Andrè


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...